FacebookTwitterGoogleFeed

 

Politica interna

Politica interna

Voto di preferenza o fine del Parlamento

Voto di preferenza o fine del Parlamento

Nella campagna per il referendum sulla riforma costituzionale è stata messa “in palio”, a sproposito, la legge elettorale. A sproposito ne è stato discusso lo “scambio” con la sciagurata riforma. Una delle più assurde baggianate tirate fuori nella polemica tra il SI ed il NO è stata indubbiamente quella di Bersani, che ha chiesto, per votare SI c

LEGGI TUTTO

Vittoria del NO: partiti stravolti

L’esito del referendum del 4 dicembre, specie se sottoposto ad un’analisi geografica e di fasce d’età del voto, ha travolto non solo Renzi, le sue velleità di trovare in un plebiscito popolare la legittimazione di un potere anche superiore a quello che si andava attribuendo con la riforma costituzionale, e non solo il P.D. nell’ambito del quale la minoranza ha

LEGGI TUTTO

Se perdo vado a casa: abbiamo straperso, quindi resto

Se perdo vado a casa: abbiamo straperso, quindi resto

Le bugie non si devono dire. Se si dicono bisogna almeno saperle dire. Renzi le dice. Tante che non è più in grado di ricordarsene. E non le sa manco dire.

Se perdo il referendum lascio la vita politica”.

Anzi no, non bisogna personalizzare. Però che fate se non me ne dovessi andare? – A casa? Siete matti! Non abbiamo perso, abbiamo straperso. Quindi non dev

LEGGI TUTTO

Considerazioni sulla legge elettorale

Considerazioni sulla legge elettorale

C’è qualcosa di comico nella situazione venutasi a creare con la sonora sconfitta di Renzi sul referendum sulla sua sciagurata riforma elettorale.

Il voto degli Italiani è stato chiaro: NO alla riforma “ad personam” di Renzi, Renzi a casa, a casa la maggioranza che lo ha sostenuto e che si proponeva di farsi legittimare dal SI che non c’è stato.

A casa.

LEGGI TUTTO

Magia di stalle

Magia di stalle

Vagando con il telecomando alla ricerca di qualcosa di decente come passatempo in televisione, incappo, ovviamente, nella dilagante pubblicità.

Che sembra l’unica cosa che trasmettono certe emittenti. Non sopporto la pubblicità. Così, quando questa interrompe un programma appena passabile, cambio canale. Trovo altra pubblicità cambio ancora, trovo qualcosa che sem

LEGGI TUTTO

Populisti siete voi!

Populisti siete voi!

Adesso dall’Estero, dove sono state esportate le peggiori cavolate, i più smaccati pregiudizi “made in Italy”, giungono le manifestazioni della preoccupazione” per la vittoria del NO, che rappresenterebbe “un grave scivolone populista”.

E’ una menzogna intollerabile, una ulteriore prova dell’ambiguità perversa, della manipolazione, su s

LEGGI TUTTO

L'arma di Renzi: il casino che ha fatto

L'arma di Renzi: il casino che ha fatto

Se nel 1943 Mussolini avesse detto a Re Pippetto: “Maestà, prima di mandarmi a Ponza mi deve lasciar compiere gli “atti indifferibili”. C’è una guerra da cui uscire, manca una legge elettorale per il Parlamento che dovrebbe tornare a funzionare, c’è la legge di bilancio non ancora approvata…”. Re Pippetto gli avrebbe detto: “mi

LEGGI TUTTO

Video In Evidenza

newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.