FacebookTwitterGoogleFeed

 

Politica interna

Politica interna

La "riforma" tanto per fare qualcosa

La

Le discussioni sul referendum costituzionale, mentre, da una parte, hanno rotto un silenzio ed una apatia per la politica che temevamo sarebbe stata protratta fino alla vigilia del voto, dall’altra hanno fatto emergere stranezze allarmanti del modo di ragionare, che sarebbe stolto e poco generoso liquidare con affermazioni come “si sa, la gente è strana...”.
E, invece, bis

LEGGI TUTTO

Napolitano, Renzi, l'abuso della "riforma"

Dovremmo essere, se non grati, che per più versi sarebbe difficile, a Napolitano, almeno attenti alle sue esternazioni sulla cosiddetta riforma costituzionale. Non c’è da imparare solo da chi ha autorità intellettuale e morale.

Napolitano, cambiando, sembra, opinione, è accorso all’appello per il SI di Renzi al referendum di ottobre. A non cambiare opinione

LEGGI TUTTO

Referendum: Renzi dice la prima parola. Il popolo dica l'ultima: NO

Renzi, lo scrivono i giornali nei titoli di prima pagina, apre la campagna per il SI al referendum costituzionale.
Non saremo noi a rispondere che si apre quella del NO. Noi non siamo nessuno. Il no non è la parola d’ordine di un capopartito, di un’organizzazione, dell’Opposizione, della Sinistra o della Destra. Tanto meno quella di un vecchio grafomane qualsiasi.
La campa

LEGGI TUTTO

Napolitano per una Costituzione ad personam

Napolitano per una Costituzione ad personam

Da ex Presidente della Repubblica, Napolitano si dimostra peggiore che da Presidente. Soprattutto dimostra che non ha il senso della Costituzione, come non aveva il senso della suprema ed imparziale carica da lui malamente ricoperta.

LEGGI TUTTO

il masochismo del centrodestra

Renzi è riuscito a “mettere il cappello” sul prevedibile, previsto ed auspicabile “flop” del referendum sulla durata delle concessioni per le “trivelle” petrolifere, proposto da nove regioni con disinvoltura, approssimazione, supponenza ed ambiguità, tipiche del poco limpido ecologismo localistico italiano.

E’ stato, per Renzi, facile. E, sop

LEGGI TUTTO

In morte di Casaleggio. Ipocrisia e politica.

De mortuis nihil nisi bonum” è antica, saggia e pietosa norma.

Non s’ha da dire se non il bene.

Direi, però, che è altra cosa che la morte imponga di cambiare opinione, di dire il falso e di far diventare “buoni” i giudizi più duri espressi in passato.

Casaleggio con Grillo, fondatori del Movimento Cinque Stelle potranno essere assolti in

LEGGI TUTTO

Referendum Trivelle: perché non voto

Renzi, per punizione di Dio e senza la volontà della Nazione, Presidente del Consiglio della Repubblica, non avrebbe potuto invitare gli Italiani a non votare al referendum del 17 aprile.

LEGGI TUTTO

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.