FacebookTwitterGoogleFeed

 

Editoriale

Editoriale

Il NO e' in vantaggio: opportunisti, scendete dal carro del SI'

Il NO e' in vantaggio: opportunisti, scendete dal carro del SI'

Oramai manca più o meno un mese al voto.
I giuochi non sono ancora fatti. Ma, a parte i sondaggi che danno sempre in vantaggio il NO, comincia ad esserci aria di sconfitta nelle schiere renziste. Sembrerebbe che ora la principale preoccupazione sia diventata, da quella parte, quella di come limitare i danni della sconfitta, come sopravvivere alla vittoria del NO. Non sarà certo il rit

LEGGI TUTTO

Ma Ferrara ha letto il testo della riforma?

Ma Ferrara ha letto il testo della riforma?

Si avvicina la data del voto. E’ tempo di stringere le falangi. In quella, anzi in un paio di quelle del SI si stringe, direi un po’ faticosamente, Giuliano Ferrara Da un’ANSA ripresa da Gonews Versilia apprendiamo che Giuliano già “tra i sostenitori del Comitato “Insieme si cambia”, ha aderito al Comitato “Liberi SI”, “guidato” (!

LEGGI TUTTO

C'e' chi lavora per rinviare il referendum

C'e' chi lavora per rinviare  il referendum

Io non mi sento abbastanza tranquillo per la costante tenuta e crescita della prevalenza del NO nei sondaggi per il referendum. Ma sicuramente c’è qualcuno che quei sondaggi li prende più sul serio di me nel fronte del SI. Renzi ha già fatto abbastanza per allontanare l’”amaro calice”. Ma qualcuno dalla sua parte, pare non sia rassegnato e vuole giuocar

LEGGI TUTTO

La cazzata segreta della riforma

La cazzata segreta della riforma

E’ forse, fra tante e grosse, la cazzata del primato. Quella addirittura inverosimile, che anche gli studenti del primo anno di giurisprudenza saprebbero evitare per non essere bocciati.
C’è ma non si vede. Perché nei testi della “Costituzione (sconciamente) riformata dal duo Boschi-Renzi non la troverete mai. C’è ma non negli articoli “riformati&

LEGGI TUTTO

Berlusconi parte in quarta ma col piede sbagliato

Berlusconi parte in quarta ma col piede sbagliato

Non è partito col piede giusto Berlusconi, tornato dall’America, e calatosi, col solito vigore, e con la sua indiscutibile capacità di imporsi in un ruolo primario, nella campagna per il referendum.

Io “non sono politicamente nessuno” ed il mestiere del “politologo” poco mi si confà né me ne dispiace, visto che, poi, i maestri del pensiero

LEGGI TUTTO

Cerasa, teorico di un SI' immaginario

Cerasa, teorico di un SI' immaginario

Cerasa, il successore di Giuliano Ferrara alla direzione del “Foglio”, si è messo in testa di diventare il teorico pontificale del SI al referendum sulle cazzate neo costituzionali di Renzi.
Naturalmente anche lui, anzi, lui più degli altri, evita accuratamente di prendere in mano il testo della indecente riforma, leggerlo e spiegarci come, poi, dovrebbe funzionare. Il &l

LEGGI TUTTO

Video In Evidenza

newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.