FacebookTwitterGoogleFeed

 

Editoriale

Editoriale

Un sospetto: i magistrati dicono le bugie?

Un sospetto: i magistrati dicono le bugie?

A voler seguire i discorsi dei magistrati, di quelli “impegnati”, che con frequenza crescente ci fanno conoscere le loro inappellabili opinioni su ogni questione della vita sociale e politica del Paese, si arriva ad una conclusione allarmante, che va oltre la constatazione di un atteggiamento intollerante, prevaricatore, supponente e sostanzialmente eversivo.
Queste sono tutte valutazi

LEGGI TUTTO

Renzi gioca da solo. E non vince.

All’indomani di ogni prova elettorale c’è la solita passerella dei “vincitori”, ché tali si proclamano un po’ tutti: quelli che hanno vinto e quelli che sostengono di non aver perso.

Quando, poi c’è in vista un ballottaggio questo affannarsi a proclamarsi tutti vincitori è ancor più forte. Anche questa volta sta andando cos&igr

LEGGI TUTTO

La cazzata più bella del mondo

La cazzata più bella del mondo

Siamo seri! E cerchino di esserlo anche quelli che per natura non lo sono affatto, per il rispetto dovuto alle cose serie ed alle persone che lo sono.

Che la discussione sul SI e sul NO al referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale dovesse finire, come vediamo dagli stessi titoli dei giornali, nientemeno che in una polemica sulle opinioni di quel grande giurista costituzionalista che &egra

LEGGI TUTTO

Minoranza PD e il coraggio di ragionare

Minoranza PD e il coraggio di ragionare

Non c’era bisogno di essere “profeti o figli di profeti” per capire ciò che andavamo dicendo da tempo: che la vera, la più grossa, la più pressante delle questioni politiche era ed è quella del referendum costituzionale.

Ed anche la più semplice, per chiunque, come diceva G.G.Belli: “la raggione la capisca ar paro – de chiunque sa in

LEGGI TUTTO

Referendum: Renzi e ''i toni da smorzare''

Referendum: Renzi e ''i toni da smorzare''

Un altro appello di Renzi, un’altra contraddizione, un’altra bugia.

Certi “appelli” di Renzi sembrano piuttosto delle “disposizioni per i media”, qualcosa di simile alle “veline” del ventennio fascista.

Questa volta il Presidente del Consiglio-Segretario del P.D. raccomanda di “smorzare i toni” delle polemiche sul referendum costituzional

LEGGI TUTTO

Un buco nero nella riforma bugiarda

Io non credo che, dopo il “documento dei 48” e dopo il fulminante saggio-appello di Pasquino vi sia necessità di “aggiungere” altri argomenti per dimostrare che la “riforma costituzionale” sia, non solo da respingere, ma da buttar via come assurda e pericolosa.

Non è necessario ma è sicuramente utile soprattutto per portare, magari, una conc

LEGGI TUTTO

Video In Evidenza

newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.