FacebookTwitterGoogleFeed

 

  • Gratteri: concorso colposo e stupido, in associazione mafiosa

    Gratteri: concorso colposo e stupido, in associazione mafiosa

  • Nodi al pettine

    Nodi al pettine

  • I cretini diventano

    I cretini diventano "ragionevoli"?

  • Antimafia demenziale

    Antimafia demenziale

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

EDITORIALE

  • 1
  • 2
  • 3

Carnevale torna al suo posto

Come avevamo annunciato, stamani il Dottor Corrado Carnevale ha presieduto la I Sezione Civile della Corte di Cassazione dopo la lunga interruzione della sua attività di magistrato imposta dalla pertinace persecuzione nei suoi confronti con la coda dei tentativi del C.S.M. di sottrarsi al dovere di adempiere alla restituzione delle funzioni imposta da numerosi giudicati.
Il Presidente Carnevale ha ripreso con la semplicità che gli è propria il suo posto. Si trattava, in realtà, di un evento di autentica portata storica, così come una vicenda di rilevanza storica è stata certamente la sua persecuzione, non solo per la giustizia, ma per la vita stessa del nostro Paese.
Al Presidente Corrado Carnevale sono pervenuti numerosi telegrammi di auguri e congratulazioni. Nessun giornale aveva dato la notizia che oggi egli avrebbe ripreso le sue funzioni di Presidente.
Ancora una volta abbiamo avuto la prova che la riparazione di un errore, il riconoscimento dell’ingiusta attribuzione di colpe, “non fanno più notizia”, proprio e soprattutto per quei giornali che si erano distinti per l’accanimento nella diffamazione e nel dileggio.

Politica interna estero

  • Quando la giustizia da ridere

    DELINQUENTE CONDANNATO IN PROVA: FACCIA L’AVVOCATO MA CON LA MORDACCHIA Si direbbe che certi “meriti” di parte e di “lotte” del passato, certe “collaborazioni” disastrose per la città di Agrigento e non solo, continuano ad assicurare almeno un po’ di quella “intangibilità” che il noto figuro poteva millantare quando ancora non aveva preso a sbeffeggiare, aggredire e svillaneggiare i magistrati. Il Tribunale di Palermo, quale giudice dell’esecuzione di una condanna per calunnia ad un anno e quattro mesi di reclusione Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Video In Evidenza

Annuncio

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.